Follow by Email

Friday, June 11, 2010

L'italianità spiegata dalla scienza

Article published in Il Corriere della Sera, June 10th.


L'italianità spiegata dalla scienza
Cari Italians, data l'attrazione sconfinata degli italiani per la cronaca spicciola, gli scandali e il malaffare, è sfuggita ai più la scoperta scientifica più interessante e portentosa per la nostra collettività nazionale. Gli studiosi hanno, finalmente, scoperto la formula dell'italianità.
C'è da credere che una tale scoperta marcherà questo secolo di vita nazionale, tanto più che, nel corso dei secoli, in molti si erano cimentati nell'impresa: Gucciardini, Machiavelli, Leopardi, Manzoni, Byron, Forster, Barzini e, più di recente, Longanesi, Flaiano, e anche il nostro Beppe Severgnini. Questi sforzi hanno prodotto brillanti analisi e alcune memorabili battute. Ma nessuno aveva fornito una sintesi scientifica di quella peculiare mescolanza di genialità e di pressappochismo che sta all'Italia come l'atomo alla materia.
Il Santo Graal della cialtronaggine volta a volta infantile, sfacciata, ingenua o creativa, si chiama «LL-Dominance», in italiano «Dominio della qualità scadente nei rapporti sociali». Dobbiamo la scoperta a due connazionali che, essendo studiosi a dominante alta, non a caso lavorano all'estero. Si chiamano Diego Gambetta e Gloria Origgi. La loro scoperta è stata pubblicata dall'Università di Oxford: http://www.sociology.ox.ac.uk/documents/working-papers/2009/2009-08.pdf, in un saggio che dà risposta ad alcuni tra i più oscuri misteri del Paese: perché adulterare l'olio d'oliva non è reato; perché famosi professori hanno licenza di copiare dalle opere altrui; e perché (quasi) nessuno arriva puntualmente a un appuntamento. Si tratta di casi veri, e non di iperboli accademiche. Da leggere, e rileggere, se capite l'inglese. Da copiare, e ricopiare, se vi tocca fare un tema o una dissertazione sul carattere nazionale (Gambetta e Origgi spiegano perché non sarete puniti).

Cordialità a tutti.

Giuseppe Cacciato

giuseppecacciato@yahoo.com

3 comments:

Damiano said...

Memorabile!

Ma dalla L-Dominance, soprattutto dall'associazione di L-doers, che si riconoscono tra loro e formano vincoli di amicizia ("L-prone people recognise other L-prone people as familiar, as ‘friends’" and "They develop a set of oblique social norms to sustain their preferred equilibrium when threatened by intrusions of high quality") uscendo dalla L-logic basata su interscambi, ed analizzando piú in generale i rapporti tra persone, ritroviamo la M-logic, la logica mafiosa.

Una logica che si basa sulla creazione di regole oblique, parallele alle regole "ufficiali", alle quali tutti gli M-prone si adeguano, riconoscendosi ed escludendo i not-M-prone.

Valgono peraltro le stesse regole di L-world, dove peró l'interscambio LL diventa MM (ossia io faccio una cosa fuori dalle regole ufficiali, in cambio tu ne fai un'altra, e con questo scambio diventiamo sodali nel nostro essere M-prone e quindi uniti dal fatto di sapere ciascuno una cosa dell'altro, reciprocamente ricattabili). Il che potrebbe anche portare a spiegare l'accettazione del rapporto LL in quanto sottoinsieme (o caso particolare di transazione) di una consolidata tradizione di rapporti MM (alla quale logica -quella mafiosa- Baroni e Mondo Universitario italiano sono in gran parte contigui se non parte integrante)

Applicazione diretta di M-world è la politica: i not-M-prone sono esclusi, il rapporto MM salda tutti (maggioranza, opposizione, livelli alti e bassi dell'organizzazione) in un immenso M-world, che come accade in L-world, parla verso l'esterno con un linguaggio totalmente in antitesi alle azioni reali, giungendo al limite della attuale schizofrenia nella comunicazione politica e non in Italia.

Che la M-Logic porti ad un L-World é dimostrato dall'arretratezza di tutte le aree del pianeta dove logiche mafiose o para-mafiose hanno affondato radici solide nel comportamento collettivo.

Penso davvero che questo paper possa considerarsi un punto di partenza per una nuova riflessione che gli outsider possono fare sulla situazione italiana. Resta da capire come, in una situazione di consolidata L-Dominance o M-Dominance, sia possibile instaurare processi di rottura dell'equilibrio e di acquisizione di equilibri superiori (HH).

Paolo Magrassi said...

http://alturl.com/58tw

andima said...

Salve,
ho parlato della pubblicazione qui